Ma non hai by Eletta Senso

su Ma non hai Di elettasenso

– Ma non hai vergogna?

Questa la domanda davanti agli spudorati.

Siccome vergogna viene dal latino vereor gognam che significa temo la gogna, la mia esposizione pubblica, quando dico non mi vergogno sto dicendo che non temo l’esposizione agli altri. Ho oltrepassato quello che per chiunque sarebbe il pudore e ho fatto della spudoratezza non solo la mia virtù, ma la prova della mia sincerità e della mia innocenza.

Così Umberto Galimberti nel Libro delle emozioni – Feltrinelli

Ne scrive relativamente all’abuso della spudoratezza nei salotti televisivi nei quali mettere in mostra il proprio vissuto intimo é il passaporto per gli animi affamati degli annoiati.

In realtà io giudico spudorato chi non prova vergogna anche nell’intimo delle mura domestiche. Senza telecamere.

Giudico senza vergogna l’inconsapevole che agisce male senza rendersene conto. Se solo i muri delle case fossero trasparenti… quali persone proverebbero vergogna?

La persona etica si comporta secondo le regole del bene e con virtù esattamente dentro e fuori le mura domestiche. Non teme la gogna perché agisce in modo corretto.

Personalmente non mi interessa il gossip, non leggo i vari giornaletti che vivono sui divorzi separazioni tradimenti e affini. Non vedo le varie trasmissioni di Maria & C.

Mi interessa la mia vita privata. Cerco di viverla con decoro e con un minimo di pudore.

  • Tag

Ethos, Vergogna

Deja una respuesta

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Salir /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Salir /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Salir /  Cambiar )

Conectando a %s