Nefertiti by Eletta Senso

(Blog di Eletta) È incontrovertibile la sostanziale diversità del tuo comportamento, mon chéri. Dal momento in cui hai scoperchiato il sarcofago e trovato il corpo mummificato. Benda dopo benda stai a srotolare per giungere al cuore, se non all’anima, di Nefertiti. Oh, la regina egizia: il fascino che ha!Stai chiuso nelle gallerie sotterranee con le…

Eccentrica by Eletta Senso

(Blog di Eletta) Eccentrico significa fuori dal centro. Occorrerebbe stabilire qual è il centro e perché. Sono di natura eccentrica. Non mi piace il senso comune dei benpensanti. Normalmente mi irritano tutti i “si deve” perché sta scritto. Dove sta scritto? Devi stare seduta. Non devi disturbare. Devi fingere. Devi sorridere. Devi fare la brava…

Mentre by Eletta Senso

Mentre la tv blatera tra inutili applausi risate tirate e bla bla bla il mio felino ronfa avvolto nella sua morbidezza. Ho ali spiegazzate e non adatte al volo. Sto chiusa e stretta nel bozzolo buio e caldo. Filo dopo filo srotolo. Ci vorrà uno strappo una lacerazione un gesto brusco per uscire alfine. E…

Riordinare by Eletta Senso

Ogni tanto riordino e vaglio. Guardo scelgo strappo getto butto salvo. Riordinando saltano fuori i fantasmi. Si solleva la polvere del passato. Oggi mi son detta : che bei lavori hai fatto! Ho riletto progetti di corsi che ho tenuto. Proprio percorsi interessanti e nuovi che non coinvolgevano solo le capacità visive, ma tutto il…

Quando la linea fa le bizze by Eletta Senso

Ho già scritto degli oggetti che fanno le bizze… ( Uno degli articoli più letti nel mio precedente blog ). In questo caso, invece, è la linea telefonica che fa le bizze. Oggi vorrei parlare della incredibile sincronicità che accade sul piano comunicativo tra macchine e uomini. Lo vorrei chiamare blocco comunicativo universale. Anche se…

Masticadores intervista a Eletta Senso

1.- Perché scrivi? Scrivo perché mi aiuta a capire, a fissare, a eternalizzare un momento. 2.- Da quando scrivi? C’è stato un momento specifico che ti ha spinto a iniziare a scrivere? Scrivo dai sedici anni. Non c’è stato un momento specifico: semplicemente avevo bisogno di scrivere. 3.- Nella tua giornata lavorativa quotidiana, quanto tempo…

Sylvia Plath #diario

By Eletta Senso l ” Diario ” di Sylvia Plath: 400 pagine di diario. Riflessioni intime, fluide, senza schermi. A me piace leggere i diari. Finora ho letto pagine e pagine di Anais Nin. E il diario di Virginia Woolf. Non mi è finora capitato fra le mani un diario maschile. Forse è un tipo…

Aperto

by Eletta Senso link blog/Grafica di Eletta Senso Aprire chiudere. I temi e tempi di questo difficile periodo. Pare che prossimamente si riaprirà. Sono contenta della prossima apertura per tutti i lavoratori che hanno perso fiducia speranza lavoro e soldi per le chiusure. Sono preoccupata per i comportamenti individuali. Qui, in questo piccolo rettangolo di…

S’odono

by Eletta Senso Blog S’odono solo rapidi bisbigli attraverso la porta socchiusa. Un bussare lieve. Un amo sta appeso nell’ombra. Oscilla.Lo sguardo inumidito dall’inchiostro non sbava. Trattiene e non inghiotte l’eccesso.La femmina e la panthère si acquietano dopo il pasto.Non rimbalzano le ottuse consonanti nel cupo tempo.Verranno i tuoni di giugno quando improvvisi si riverseranno…

Così veloce si accumula la vita

By elettasenso Così veloce si accumula la vita che non ho il tempo di registrare l’ammucchiarsi, ugualmente veloce, delle riflessioni che annoto sempre come mi vengono, per inserirle poi qui.  Virginia Woolf  Ho sempre annotato le riflessioni – suggerite dagli eventi – su agende, quaderni, blocchi, fogli di ogni tipo, anche occasionali: come le pagine…