Il vecchio diario di Valeria Rossitto

Vai sereno, cuore di pietra. Vai e sgambetta pure liberamente di fiore in fiore, proprio come ti piace fare. Dopotutto, che importanza hanno avuto tutti i nostri lunghi anni insieme? Il tempo passato l’uno accanto all’altra, uniti a tutti quei soldi che mi avresti fatto risparmiare. Che poi, era necessaria quella attrezzatura per risistemare la…

Davanti al mare di Valeria Rossitto

Davanti al mare Profumo di gelsomini in un giorno di maggio.Rumore di tacchi e dei primi ventagli che sventolano.Voci di bambini al di fuori del silenzio della grande chiesa e una moltitudine di persone dai volti conosciuti, in attesa.E allora arrivi tu, che saluti tutti quanti, tremando e sorridendo insieme e ti dirigi subito verso…

ELETTRICA SUBSONICA @ Riflessioni approfondite SUBSONICHE di ragazze di provincia

ELETTRICA PARANOICA SI PARLA ALLO SPECCHIO Elettrica era davvero intenzionata ad abbandonare il sentiero di guerra per abbracciare quello dell’apertura verso il prossimo. Dopo parecchi anni di ermetismo, di chiusura nei confronti dell’inutile umanità, gli adulti e i suoi sciocchi coetanei. Cavolo, quelli poi, non li poteva sopportare. Le piaceva imitare le sue, secondo il…

Il sassolino nella scarpa ( Terza e ultima parte) di Elena e Laura Canepa

Arrivarono in poco tempo a una cascina. I latrati di diversi cani avvisarono i padroni di casa della presenza di alcune persone. Subito una donna comparve sulla soglia e, riconosciuto l’uomo in testa al gruppo, lo salutò amichevolmente. «Siamo venuti a prendere dell’olio» disse lui. «Certo, chiamo subito Giuan per accompagnarvi in cantina e, visto…

Roma e Congiure terza parte di Elena e Laura Canepa

Ad un tratto vide entrare un ragazzetto che non parlò con nessuno, ma si avvicinò all’anfora del vino. Poi, silenzioso come era entrato, se ne andò. Zenobia insospettita andò a verificare. «Ecco! È stata aperta! Quest’anfora di pregiato Falerno è arrivata poco fa. Prima era sigillata, ne sono certa.» Alla tredicesima ora tutti gli invitati…

Roma e Congiure (seconda parte) di Elena e Laura Canepa

Zenobia aprì gli occhi. «Sì, tutto bene, ho solo troppi pensieri per la testa.» «Che succede bambina?» chiese la vecchia con una certa curiosità. Zenobia pensò che confidarsi le sarebbe stato d’aiuto e raccontò all’anziana donna ciò che le era accaduto fino a quel momento. Questa, che si chiamava Corellia e di mestiere faceva la…

La casa dei fantasmi/Ghost house di Alberto C.

La mia casa dei sogni ha forma di torre e si trova in un luogo desolato, sotto alberi secolari. Il posto è riscaldato da un fuoco vivace che scoppietta in un angolo, accanto una tavola di legno grezzo. Sopra la tavola c’è un fiasco di vino di qualitá scadente e una forma di pane duro…