Sostentamento di base Racconto di Marisa Salabelle

La folla si assiepava davanti ai cancelli del Centro Reclutamento Lavoro. Non era un affollamento spontaneo: erano stati convocati in quella sede tutti i criminali che avevano percepito, per alcuni anni, il famigerato Sostentamento di Base. Il nuovo governo aveva … Continúa leyendo Sostentamento di base Racconto di Marisa Salabelle

KOP

By Marisa Salabelle Kop sta tornando a casa da scuola. Sono le 13.42: il cielo ha un colore biancastro, il sole, sbiadito, non scalda neanche un po’.  Kop si mette le mani in tasca – lo zainetto gli pende sghembo dalla spalla sinistra – e  prende a calci una lattina di Pixo-cola tutta accartocciata. Non ha fretta: è da molto tempo, ormai, che il quiz delle 13.30 sulla prima rete nazionale non lo entusiasma più, così come non lo attira il telefilm delle 13.40 sulla seconda; nemmeno “Giudica tu stesso” su “La nuova tele”, gli spogliarelli a ripetizione su Isteric … Continúa leyendo KOP

Vicinato

Racconto di Marisa Salabelle Ora che il sole non è più a picco e il terrazzino è in ombra la donna apre la portafinestra, posa sul tavolo in ferro battuto a motivi floreali il libro e la bottiglia di birra Ichnusa da 33cc,  sistema la sua chaise longue, si siede con un sospiro. Il terrazzo, minuscolo, affaccia su un cortile lastricato, circondato su tre lati da ringhiere che segnano il confine con altrettanti cortili simili al suo, uno a destra e uno a sinistra, e col grande giardino di una bella villa in fondo. La donna non è mai stata … Continúa leyendo Vicinato

Il culo

Racconto di Marisa Salabelle Quando era molto piccolo – aveva all’incirca quattro, cinque anni – Giulio era stato protagonista di un episodio che forse – chi può mai sapere – era stato determinante per il suo sviluppo affettivo. Egli non ignorava che i genitori venivano a dargli il bacio della buonanotte, prima di andarsene a letto: talvolta gli accadeva di essere ancora sveglio quando loro giungevano ai piedi del suo lettino, parlottando a voce bassa e schermando la candela con una mano, ma perlopiù faceva finta di dormire. A quei tempi divideva la camera col fratello maggiore: anche di questa … Continúa leyendo Il culo

FAKE LOVE by MARISA SALABELLE

Non posso crederci, ha abboccato. Ha accettato di venire a mangiare una cosa con me, dopo la scuola, non devo andare a casa, mi ha detto dispensandomi quel suo sorriso un po’ asimmetrico, abbagliandomi col lampo dei suoi occhi grigi blu verdi, i bambini sono a scuola, mio marito non torna a pranzo, sono libera come l’aria. Non è stato poi così difficile, alla fine, e ora eccoci qui seduti uno di fronte all’altro a un tavolo apparecchiato con tovagliette di carta gialla, io prendo una pizza napoletana, lei una focaccina con mozzarella. «Ah, certo la famiglia è una gran … Continúa leyendo FAKE LOVE by MARISA SALABELLE

SCAPPERÒ DI CASA A 18 ANNI, PAGELLE SCOLASTICHE, RIPETIZIONI ESTIVE @ Avventure e storie scolastiche di periferia

Fuori da scuola le tre comari della IV B amiche/nemiche si erano trovate a discutere i voti della pagella. Kati, Michi e Vale tenendosi le mani davanti per evitare che i soliti noti passassero là davanti solo per guardar loro … Continúa leyendo SCAPPERÒ DI CASA A 18 ANNI, PAGELLE SCOLASTICHE, RIPETIZIONI ESTIVE @ Avventure e storie scolastiche di periferia

PROMOSSI E BOCCIATI in IV B @ Il secondo quadrimestre e le pagelle ai tempi della scuola degli anni 90 di Alberto C.

ERIKA VA A VEDERE I VOTI A SCUOLA Erika la snob della IV B, viziata ragazza strafottente non aveva dubitato un secondo in tutta la sua carriera scolastica dei suoi voti. Neanche dei suoi numerosi (per noi) pochi ma buoni … Continúa leyendo PROMOSSI E BOCCIATI in IV B @ Il secondo quadrimestre e le pagelle ai tempi della scuola degli anni 90 di Alberto C.

IL MIO PRIMO GIORNO DELLA PRIMA MEDIA @ RICORDI SCOLASTICI, PAURE, EMOZIONI, RICORDI DELLA PRIMA MEDIA di Alberto C.

Prima di entrare a scuola al mattino sedevo sul muretto che dava sul portone e tenevo il mio zaino in braccio come fosse una barriera per difendermi dal nemico. Il nemico erano i professori, i compiti in classe, cose di … Continúa leyendo IL MIO PRIMO GIORNO DELLA PRIMA MEDIA @ RICORDI SCOLASTICI, PAURE, EMOZIONI, RICORDI DELLA PRIMA MEDIA di Alberto C.

ELETTRICA MAGICA @ Vagabondaggi e pensieri strani di ragazze solitarie brontolone di provincia

ELETTRICA AUTO IPNOTICA Elettrica non era più tanto convinta che con l’auto ipnosi sarebbe diventata quella specie di super girl cui tanto ambiva. Ci aveva provato tante (QUALCHE) volta davanti al suo famoso specchio, aveva sperato che quel famigerato Mister … Continúa leyendo ELETTRICA MAGICA @ Vagabondaggi e pensieri strani di ragazze solitarie brontolone di provincia

LA MIA COMPAGNA DI BANCO NON PASSA IL COMPITO DI LATINO @ A scuola comandavano le ragazze, noi maschi eravamo comprimari @ Storie liceali degli anni 90

DOVE CI METTIAMO IL PROSSIMO ANNO SCOLASTICO? ll prossimo anno ci mettiamo in seconda fila vicino alle finestre, aveva detto Michy, la mia compagna di banco agli inizi di giugno, quando l’anno scolastico era ormai alla fine. Guarda, aveva detto … Continúa leyendo LA MIA COMPAGNA DI BANCO NON PASSA IL COMPITO DI LATINO @ A scuola comandavano le ragazze, noi maschi eravamo comprimari @ Storie liceali degli anni 90

STELLA, IL BAR, LE SECCATURE IN BAR, SOGNI GIOVANILI DI CAMBIARE IL MONDO @ Avventure di bariste sognatrici di periferia di Alberto C.

STELLA IN AZIONE… TRA IL DIRITTO PRIVATO E IL LAVORO La primavera come un fiore pieno di luce illuminava le mattine di maggio come un diadema brillante e scintillante. Brillava di luce propria la piazzetta nel 1989 e nei pochi … Continúa leyendo STELLA, IL BAR, LE SECCATURE IN BAR, SOGNI GIOVANILI DI CAMBIARE IL MONDO @ Avventure di bariste sognatrici di periferia di Alberto C.

ELETTRICA MAGICA ANTIPATICA @ Analisi psicologiche, vicissitudini, paranoie, evasioni, storielle di ragazze abbandonate di provincia

DIALOGO ELETTRICA – MISTER X Mister X nella penombra, Elettrica su una poltrona a gambe incrociate ELETTRICA: Questa è l’ultima volta che vengo qua davanti a te Mister X: Come stai? Elettrica: Silenzio. Mani sulle ginocchia, sospettosa Mister X: C’è … Continúa leyendo ELETTRICA MAGICA ANTIPATICA @ Analisi psicologiche, vicissitudini, paranoie, evasioni, storielle di ragazze abbandonate di provincia

ELETTRICA ICONICA @ Racconti, avventure, sogni, desideri di ragazze imbronciate di provincia di Alberto C.

Elettrica aveva capito una cosa importante, molto importante, troppo importante. Stava diventando vecchia. Non nel senso vecchia bacucca, in fin dei conti aveva 20 anni e tre quarti ma le ultime vicende della sua vita l’avevano segnata, le avevano fatto … Continúa leyendo ELETTRICA ICONICA @ Racconti, avventure, sogni, desideri di ragazze imbronciate di provincia di Alberto C.

AVVENTURE E STORIE SCOLASTICHE @ Andare a fumare nei bagni della scuola durante l’intervallo @ Storie di ragazzi negli anni 80 di Alberto C.

ANDARE A FUMARE NEI BAGNI DELLA SCUOLA L’ora di intervallo tra la terza ora era sempre molto trafficata nei bagni della nostra decadente sede liceale periferica in quegli anni. I bagni spandevano, i lavandini spandevano, noi però non ci facevamo … Continúa leyendo AVVENTURE E STORIE SCOLASTICHE @ Andare a fumare nei bagni della scuola durante l’intervallo @ Storie di ragazzi negli anni 80 di Alberto C.