Ultimo viaggio (omaggio a Giovanni Pascoli)

By Federico Cinti E tutto a un tratto un ultimo sussurro, poi il nulla. Un velo anticipò la sera, oltre l’oro e la porpora, d’azzurro. Voli inquieti. Una rondine leggera brillò nell’aria languida. Dintorno solo silenzio sulla linea nera. L’occhio sognò. Una lacrima al ritorno del viaggio. In lontananza una fanciulla presso il cancello, simile a quel giorno. Fu un infinito palpito. Alla culla un cantare antichissimo d’oblio. S’allagò il petto al fremito. Poi il nulla. S’udì di nuovo il lieve mormorio dei cipressi, l’arcana meraviglia d’esserci e di non esserci. L’addio ebbe il suono di concava conchiglia. Tutto fu. … Continúa leyendo Ultimo viaggio (omaggio a Giovanni Pascoli)

L’agente letterario – parte II by Marisa Salabelle

Dopo aver superato le ultime, faticose tappe che precedono la pubblicazione di un libro (editing, scelta del titolo e della copertina, correzione delle bozze) la scrittrice si mise ad aspettare con ansia il giorno in cui il libro sarebbe finalmente uscito. La mattina, dopo una notte insonne e febbricitante, si precipitò alla finestra che dava sulla strada. Non vide striscioni né bandiere, né file di postulanti davanti alla sua porta. Non vide nemmeno il corriere, che avrebbe dovuto portarle le sue copie del romanzo. «Cavolo, e ora che faccio? Il mio libro è uscito e io non posso tenerne una … Continúa leyendo L’agente letterario – parte II by Marisa Salabelle

Cesare Pavese e il cinema

By Pina Bertoli Blog: ilmestieredileggereblog Qualche giorno fa, ho letto un articolo molto interessante a firma Pino Farinotti sulla rivista Rolling Stone (lo trovate qui). L’articolo si intitola “Dal libro al film: il cinema impossibile di Cesare Pavese” e propone una serie di riflessioni su Pavese e il cinema, prendendo spunto dall’interessante volume pubblicato da Einaudi Il serpente e la colomba, curato da Mariarosa Masoero, dove vengono raccolti i soggetti cinematografici di Cesare Pavese. Premesso che il libro è del 2009 e fuori collana, si può forse trovare nell’usato. Dalla sinossi del libro: Tra il marzo e il giugno del 1950 … Continúa leyendo Cesare Pavese e il cinema

“Metà uomo metà Flow”. By Giusy Di Maio

(…) Nei paragrafi precedenti, ho accennato alla struttura metrica del rap, andando ad evidenziare come questa possa contare sulla regolarità (il beat, altro elemento caratteristico del rap è il battito che serve a scandire il tempo della battura: laddove cade il battito che di solito viene percepito dall’ascoltatore come un colpo di batteria o percussioni, cade la rima). Ciò che rende diverso il rap da altri generi musicali, è il forte uso che viene fatto delle figure retoriche (allitterazioni, climax, metafore..) o delle rime, che concorrono ad aumentare la musicalità del testo; ne deriva pertanto che i testi rap, possano … Continúa leyendo “Metà uomo metà Flow”. By Giusy Di Maio

Superstar By Lorella Costa

(Blog di Lorella) Nel 1970 esce il concept album Jesus Christ Superstar, musiche di Andrew Lloyd Webber e testi di Tim Rice: l’ultima settimana della vita di Gesù viene raccontata in musica e il successo è tale che nel 1971 l’album si trasforma in un musical di Broadway, destinato a un successo mondiale e durevole nel tempo; la definitiva consacrazione arriva con il film, che debutta nelle sale cinematografiche nel 1973 con la regia di Norman Jewison. Il racconto della Passione di Cristo si basa sui Vangeli canonici ed è rivoluzionario: in questo aspetto, probabilmente, coglie l’anima più genuina del … Continúa leyendo Superstar By Lorella Costa

L’eleganza del cocco

da Gigiuanna Un regalo molto gradito che ho ricevuto al mio compleanno è stato un libro (insieme ad altri quattro, vero Irene ?) di ricette spettacolari. Il titolo è Lucake il mio manuale di pasticceria per tutti ed è veramente goloso, scritto da Luca Perego, un ragazzo giovanissimo con la passione per la pasticceria e la fotografia. Vi invito a curiosare le sue pagine social di Instagram e Facebook perché pubblica prelibatezze! Ora, conoscendo la mia passione per i dolci potete immaginare quanto non vedessi l’ora di sperimentare qualcosa e così ieri mi sono cimentata in questi dolcetti che dovete … Continúa leyendo L’eleganza del cocco

La guerra fantasma

Di Marisa Salabelle Donbass, la guerra fantasma, di Sara Reginella (έxorma, 2021) l’avevo già letto l’anno scorso, ma in questi giorni confusi e drammatici ho sentito il bisogno di riprenderlo in mano. Reginella è una giovane donna molto versatile: psicologa, documentarista, reporter di guerra. Segue le vicende ucraine fin dal 2014 e non nasconde la sua simpatia per il mondo russo: non per Putin e il suo governo, ma per la lingua, la cultura e quel che resta degli ideali socialisti di un tempo. Nel corso dei suoi numerosi viaggi nelle terre martoriate del Donbass ha incontrato persone, ha ascoltato … Continúa leyendo La guerra fantasma

Sara Teasdale and Lake Como by Luisa Zambrotta

22 March: World Water Day Nel 1915 Sara Teasdale pubblicò la sua terza raccolta di poesie “Rivers to the Sea”, contenente la sezione “Vignettes Overseas” con poesie sui luoghi visitati in Europa, soprattutto in Italia.Uno di questi è “Villa Serbelloni, Bellaggio”.Bellagio (scritto con una sola g) è una graziosa cittadina su una penisola che si affaccia sul Lago di Como nel nord Italia, situata a metà strada tra i suoi due rami più meridionali. E’ rinomata in tutto il mondo per il suo meraviglioso paesaggio, la rigogliosa vegetazione di alberi e fiori, le suggestive scalinate, la varietà di passeggiate e … Continúa leyendo Sara Teasdale and Lake Como by Luisa Zambrotta

#Viaggi Letterari: Liliana Navarra, Lisbona by Pina Bertoli

Author: ilmestieredileggereblog Con le vacanze ormai alle porte, e dopo un inverno difficile, riusciamo finalmente a intravedere un orizzonte più sereno e a progettare qualche viaggio. Tra le mete da raggiungere più facilmente e velocemente c’è sicuramente Lisbona, la capitale del Portogallo, la capitale più occidentale dell’Europa, affacciata sull’Oceano Atlantico. Una città dal grande fascino, che riporta la mente alle grandi avventure marinare, che richiama le note malinconiche del Fado, che promette tramonti indimenticabili, e che giustappone le sue due anime: quella romantica dei quartieri storici e quella moderna dei nuovi quartieri e dei locali di tendenza. Lisbona città letteraria, … Continúa leyendo #Viaggi Letterari: Liliana Navarra, Lisbona by Pina Bertoli

Anaïs Nin

by Luisa Zambrotta (link blog) “Il segreto della gioia è la padronanza del dolore.” Anaïs Nin, per esteso Angela Anaïs Juana Antolina Rosa Edelmira Nin y Culmell, nacque in Francia da genitori cubani il 21 febbraio 1903.Visse in modo piuttosto controversi, scrivendo racconti e saggi noti per il loro erotismo.Divenne famosa , con i suoi diari personali che iniziò a scrivere quando aveva solo undici anni e continuò fino alla morte nel 1977 “La vita è un processo di divenire, una combinazione di stati che dobbiamo attraversare. Dove le persone falliscono è che vogliono scegliersi uno stato e restarci. Questa … Continúa leyendo Anaïs Nin

Blue Suede Shoes by Luisa Zambrotta

Alla fine di gennaio 1956 Elvis Presley registrò “Blue Suede Shoes” negli studi di New York della RCA. Si tratta di una canzone rock-and-roll scritta e incisa per la prima volta da Carl Perkins nel 1955 e interpretata da Presley l’anno successivo. Come per molte delle canzoni più famose, la sua ispirazione è controversa.Johnny Cash affermò che, durante un tour con Presley e Perkins, raccontò una storia su quando prestava servizio nell’Air Force in Germania. Disse che un suo collega aviatore, C.V. White, di solito indossava il suo miglior abbigliamento militare quando usciva dalla base ed era particolarmente orgoglioso delle … Continúa leyendo Blue Suede Shoes by Luisa Zambrotta

Quel nodo alla gola (di un popolo intero). by Giusy Di Maio

Credo di averlo già detto ma -siccome- nei circuiti online le cose tendono alla dispersione (con tanto di indici alla mano), sono pronta a correre il rischio della ripetizione. Gli U2 mi sono cari, per diversi motivi. Questa canzone qui, a parer mio, resta una delle più belle di sempre. E’ vera. E’ vissuta. E’ vita. E’ talmente coinvolgente (per me) da fare difficoltà -spesso- a sentirla perché letteralmente: mi sento male. Tra le tante cose che mi mancano, una cosa mi fu data in dono alla nascita in quel perfetto giorno del mese che congiunge la stagione dei profumi … Continúa leyendo Quel nodo alla gola (di un popolo intero). by Giusy Di Maio