The Wisdom of Rumi (Jalāl al-Dīn Rūmī)

By Luisa Zambrotta.

Jalāl al-Dīn Rūmī (30 settembre 1207-1273), fu un mistico, filosofo e poeta persiano. fondatore dell’ordine del sufismo Mevlevi.

Rumi era conosciuto come il “sufi ubriaco” perché trovava l’estasi nella danza, nella poesia e nella musica.
Un giorno Rumi stava camminando lungo una strada a Konya, in Turchia (allora parte dell’impero persiano), quando sentì il battere ritmico del martello di un orafo. Quel suono melodico lo spronò ad allungare le braccia e iniziare a vorticare in una danza gioiosa. Quando fu sopraffatto dalle vertigini, cadde in una trance di estasi: così iniziò la meditazione del derviscio rotante

Secondo la BBC: “Si crede che Rumi si girasse e rigirasse mentre recitava le sue poesie, ed è questa danza che ha costituito la base per l’Ordine Mevlevi, o dei Dervisci Rotanti, dopo la sua morte. Derviscio significa porta e si crede che la danza sia un portale mistico tra il mondo terrestre e quello cosmico.”

Tre citazioni da “Un libro giornaliero di guida spirituale” (365 selezioni dalla saggezza dì Rumi)

• Dio ha sparso la Sua luce su tutte le anime; felici coloro che hanno sollevato la gonna per riceverla.
• Se scavi una fossa in cui possano cadere gli altri, ci cadrai tu stesso.
• Molti dei difetti che vedi negli altri, sono la tua stessa natura riflessa in loro.

Foto: Tomba di Rumi a Konya (Turchia)

Un comentario en “The Wisdom of Rumi (Jalāl al-Dīn Rūmī)

Deja una respuesta

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Salir /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Salir /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Salir /  Cambiar )

Conectando a %s