capisco, capisco e un po’ anche inorridisco
vivaci tinte e contrasti muticòlor
quando si pensa a furti e soperchi
offese, botte, imbrogli e tradimenti
chè la specfica farmacopea umana
sempre molto ha lasciato a desiderare,
fermo restando che l’ipocrisia correct
purgata d’astratto non prescinde
dal dato della costruttiva resipiscenza
da offrire al tristo ribaldo corrigendo
quasi che l’offeso par solo la scusa
per esemplificare il paradigma di latina terzietà:
colla legge sé il gregge onora e protegge
al probo afflitto sputi, rutti e scorregge!

….
del resto ogni variopinto scolora
e nel plumbeo grigior svaporiamo
quando straniti delibiam
l’unica continuata colpa che comporta
qual pena il commetterla, ovvero vivere

Link Blog