Vi presentiamo la nuova storia molto riflessiva dal tema estremamente attuale scritta da Alberto C. https://povertaricchezza.org/2020/04/06/la-seduzione-del-vuoto/

In questo strano tempo mai vissuto e sicuramente irripetibile, almeno così si spera, si sta costruendo ed edificando attorno a noi un senso di gran smarrimento dopo le iniziali grandi fanfare si unirà e uniti si vince e altri slogan altisonanti per addormentare la volontà, per intorpidire il senso critico e il movimento fisico.

Tutto ciò ha portato inevitabilmente, col passare delle settimane, ad un senso di vuoto. Vuoto di interazione interumana, vuoto di possibilità di fare quello che si vuole, vuoto di giudicare l’operato degli altri a parte quello che viene detto nei media di regime o sui social dove ognuno scrive quello che vuole.

Il vuoto e la sua seduzione. La seduzione, come adunche mani che tolgono la possibilità DI…tante cose per lasciare spazio ad altre forse fino a qualche tempo fa meno interessanti.

Fare il vuoto dentro di sé e vedere quello che conta è quello che non conta. Sto facendo la cosa giusta? La gente che pensavo essere…lo è davvero? Ed ecco che dal vuoto seduttivo ed erotico, escono risposte e voci che poco prima erano disturbate dal caos, dal nulla, dal circondarsi di nulla.

Il vuoto come amante, come miglior partner che si possa avere, non giudica e non comanda. Va ascoltato attentamente.

Il vuoto seduce, seduce come forse non mai.

Albert 6/4/2020

https://povertaricchezza.org